Regole del pilota corretto

Da LFS Manual.

Regole del pilota corretto

Su questa pagina trovate il documento completo delle Regole da seguire in gara per una guida corretta, a cura di RaceSIM. Si raccomandano fortemente tutti i piloti di Live for Speed di aderire a queste Regole, in quanto queste non contribuiscono esclusivamente al tuo divertimento, ma anche a quello dei tuoi compagni in pista.

Responsabilità

R-1: È responsabilità di chi gareggia familiarizzare ed osservare le Regole ed i regolamenti di RaceSIM di seguito descritti.

Condotta

C-1: Devi competere in maniera giusta ed onesta.

C-2: Devi guidare responsabilmente, in maniera di non rovinare il divertimento altrui.

C-3: Linguaggio offensivo, abusi e discriminazioni contro altri piloti sono strettamente vietati.

Identificazione

I-1: Usa sempre il tuo nome riconosciuto e registrato online. Tag di scuderia e colori possono cambiare, ma usare il nome di qualcun altro, o nomi volgari è considerato disonesto e non sportivo.

I-2: Le skin della macchina non devono presentare contenuto volgare, abusivo o discriminatorio.

Sorpassi

O-1: Per ottenere il diritto di seguire una determinata linea in curva, la macchina di chi sorpassa deve avere un sostanziale vantaggio sulla macchina che intende sorpassare, prima di raggiungere il punto di inizio di sterzata per quella curva. Se la macchina che intende effettuare il sorpasso non dovesse avere sufficente vantaggio, la macchina in testa potrà rioccupare la sua linea di gara senza paura di entrare in contatto. Per "vantaggio" si intende una sovrapposizione laterale, fianco a fianco.

O-2: La macchina all'esterno ha il diritto di occupare lo spazio esterno per tutto lo sviluppo della curva - fino al punto di uscita. Quella macchina non dovrà essere stretta all'esterno verso l'uscita dalla curva.

O-3: La macchina all'interno ha il diritto di occupare lo spazio interno per tutto lo sviluppo della curva - fino al punto di uscita. Quella macchina non dovrà essere stretta all'interno verso l'area dell'apice. Il pilota in testa può naturalmente ancora dare battaglia per la posizione, ma deve farlo mantenendo lo spazio laterale per il pilota che segue. La pratica di andare ad occupare l'interno della curva dopo che la macchina in testa ha già impostato la sterzata, senza avere quel sostanziale vantaggio (di cui si diceva al punto O-1) sulla macchina che intendiamo sorpassare, è a volte chiamato in inglese "barge passing" (barge = chiatta), traducibile con "farsi largo con la forza" o "a sportellate". Questa è una manovra ad alto rischio sia per chi la fa che per chi la subisce. Se sorpassi in questo modo, non hai nessun diritto di alcun tipo.

O-4: Quando il pilota in testa ha chiaramente commesso un errore sufficiente a garantire al pilota che segue una manovra di sorpasso, questi può attaccare la posizione con la dovuta cautela ed attenzione, indipendentemente dall'avere o meno un preesistente vantaggio - per esempio, se il pilota in testa frena in ritardo, arrivando largo all'apice, e slittando con conseguente frenata, ecc. Questa sarebbe un'opportunità di sorpasso legittima, anche in assenza di un preesistente vantaggio. Rimane comunque la sostanziale responsabilità da parte del pilota che effettua il sorpasso di adoperare la massima cautela ed usare le necessarie attenzioni per evitare il contatto. Piccoli errori da parte del pilota in testa possono comunque essere insufficienti a giustificare una manovra di sorpasso. Solo perchè il pilota che conduce si scompone ogni tanto, non ti dà automaticamente diritto di sorpasso senza che ci siano reazioni da parte sua, così come non ti dà il diritto ad avere spazio. Devi essere tu a giudicare se i loro errori causano un'opportunità sufficiente ad effettuare un sorpasso in sicurezza.

O-5: I piloti di testa hanno il diritto di scegliere una qualsiasi linea lungo un rettilineo. Il pilota in testa può effettuare una manovra per bloccare la macchina che lo insegue, ed un'altra per tornare sulla sua linea prima della curva successiva - a meno che la macchina che lo segue non abbia un vantaggio.

O-6: I piloti di testa hanno il diritto di prendere una qualsiasi linea per effettuare una curva, a meno che una macchina in inseguimento non abbia un vantaggio.

Doppiaggi

L-1: Una regola fondamentale degli sport motoristici e delle simulazioni di guida è che se un pilota riceve la bandiera blu, ciò serve ad informarlo che sta sopraggiungendo una macchina più veloce che lo sta quindi per sorpassare/doppiare.

L-2: Il pilota sopraggiungente che sta per sorpassare/doppiare la macchina più lenta deve trattare la situazione come un normale sorpasso tra partecipanti alla corsa, e non dare per scontato che la macchina più lenta si debba assolutamente fare da parte per lasciarlo passare.

L-3: Il pilota che sta per essere doppiato dovrebbe far passare il pilota più veloce e/o non opporre resistenza per non essere superato. Fatti da parte per lasciar passare il pilota in doppiaggio solo quando reputi che la manovra sia sicura. Per esempio, non farlo all'apice di una curva.

Contatti

CT-1: Anche se si seguono continuamente tutte le precedenti Regole, c'è sempre la possibilità di contatto tra le macchine.

CT-2: Se un pilota, infrangendo una delle Regole, ha causato un contatto e/o un suo vantaggio di tempo o posizione, deve scusarsi e restituire la posizione al pilota danneggiato. Se il pilota danneggiato è impossibilitato a continuare la gara, gli Amministratori del server che la ospita intraprenderanno adeguate azioni a loro discrezione.

CT-3: Se un pilota, infrangendo una delle Regole, ha danneggiato maggiormente sè stesso, non ha il diritto di richiedere alcuna forma di compensazione per questo errore.

CT-4: I piloti nelle retrovie devono aspettarsi ed anticipare la possibilità che i piloti di testa abbiano frenate più lunghe, o commettano degli errori. I piloti che seguono devono guidare di conseguenza, mantenendo sempre la separazione.

CT-5: Il pilota che segue ha la responsabilità di non tamponare il pilota che ha davanti. Il pilota che precede non è tenuto a provare ad evitarlo. Se non c'è altro modo per evitare il contatto, il pilota che segue deve deviare la sua macchina fuori pista per evitare la collisione.

CT-6: Frenare o rallentare in maniera maliziosa o inappropriata è strettamente proibito.

Dopo un Incidente

AI-1: Ogni pilota che rientra in pista dopo un incidente, un testacoda o un'uscita, ha la responsabiltà di non entrare in collisione con altri piloti in gara - indipendentemente dalla posizione o dalla situazione. Rimanere incastrati nelle barriere è considerato un incidente.

AI-2: I piloti in pista e a velocità di gara hanno sempre il diritto di precedenza sul pilota in rientro sul circuito, anche se l'incidente non è stato causato per colpa sua.

AI-3: Il tuo diritto di precedenza non esiste finchè tu non sei in pista e a velocità di gara.

AI-4: Usa sempre gli specchietti, i comandi per le visuali, e la mini-map (se disponibile) per controllare il traffico in arrivo. Non attenersi a queste procedure è estremamente pericoloso.

AI-5: Se la macchina di un pilota in gara è bloccata sulla pista, sia per testacoda che per incidente, quel pilota deve azionare i freni e non muoversi assolutamente. Ciò aiuta il traffico in arrivo a scegliere una via d'uscita dall'incidente, dato che zigzagare tra macchine in movimento è molto più difficile e risulterà in ulteriori contatti/incidenti.

AI-6: Il pilota fermo in mezzo alla pista dovrà diventare spettatore prima possibile, o, se può farlo in modo sicuro, tornare a velocità di gara dopo che tutto il traffico in arrivo è passato.

AI-7: Se una macchina risulta seriamente danneggiata, sia come conseguenza di un incidente che di danni/avarìe meccaniche, è fortemente consigliato il ritiro appena possibile. Se invece il pilota decide di rientrare ai box per le riparazioni, deve restare in ogni momento fuori dalla linea di gara, e guidare a velocità molto ridotta, mantenendo al contempo piena consapevolezza del traffico in arrivo.

AI-8: Una macchina danneggiata che tenta di rientrare ai box non ha nessun diritto di precedenza.

Pitstop

P-1: Le macchine in pista hanno diritto di precedenza su tutti i piloti in entrata/uscita dalla corsia dei box.

P-2: I piloti devono rimanere entro la linea di uscita della corsia dei box.

P-3: Le macchine in transito nella corsia dei box hanno diritto di precedenza sulle macchine che si trovino sulle loro areee di sosta box, o che ne stiano per uscire.

P-4: I piloti che lasciano la propria area di sosta box, devono immediatamente impegnare la corsia dei box a meno che non ci sia traffico in arrivo.


I codici (O-1, O-2, ecc.) delle singole regole si riferiscono alle relative iniziali della versione originale inglese (Es.: Sorpassi = Overtake - Doppiaggi = Lapping).